Alimentazione

Intervista a Laura Pozzi

Mangiare bene per stare bene, la scommessa vincente di Laura Pozzi


Ogni promessa è debito. Ricordate l’ultima newsletter inviata? Vi avevamo anticipato che si sarebbe parlato di cibo e diete, e allora eccoci qua, a mantenere il nostro impegno. Lo facciamo intervistando Laura Pozzi, docente di cucina naturale, fondatrice della scuola SanaGola di Milano, cuore (e braccia) dei campi estivi del Volo della Rondine.

I piedi nella neve (per qualcuno), la testa già rivolta alla primavera, iniziamo parlando di come disintossicarci dall’inverno. Qualche consiglio?
"Fa ancora freddo ma la primavera è alle porte: la natura a il nostro corpo sono in fermento e allora è importante preparare proprio in questo momento il nostro organismo alla primavera, aiutandolo a eliminare, a buttare fuori quello che ha accumulato nell’inverno. Come? Cercando di mangiare più verdure, guardando semplicemente cosa ci offrirà tra poco la natura: raccogliamo piante spontanee, selvatiche, come il tarassaco, il luppolo, le primule e le viole che aiutano a depurare l’organismo che è stato sedentario durante la stagione fredda.
Se invece si cerca una soluzione più drastica per eliminare le tossine e gli accumuli dell’inverno, scegliamo uno o due giorni di dieta esclusivamente a base di frutta e verdure, senza per forza ricorrere al digiuno che invece rischia di stressare l’organismo".

La primavera è alle porte ma le temperature sono ancora rigide: come difenderci dal freddo con il cibo? E come combattere i malanni di stagione?
"Per combattere il freddo dobbiamo bere bevande calde, zuppe, tisane, e mangiare cibi caldi e ben cotti, che ci scaldino. Anche l’acqua sarebbe meglio berla a temperatura ambiente per evitare shock termici.
Se si è malati, innanzitutto non bisogna mangiare tanto, ma poco cibo, pulito, cioè non troppo elaborato: niente fritti, insomma, meglio cotture semplici.
Bere tante cose calde e poi certo introdurre gli agrumi, ricchi di vitamina C, con spremute o bicchieri di acqua e limone caldi. Ma il segreto è prepararsi prima dell’inverno con un pieno di vitamina C: lo sappiamo ormai che prevenire è meglio che curare".

Mangiare bene come anticamera dello star bene. Una scommessa pascaliana in cui non abbiamo nulla da perdere, anzi. Quali sono i tuoi consigli per mangiar sano in questo periodo?
"In inverno la cottura è più pesante, mentre in primavera diventa più leggera, allegra, vivace, come il nostro approccio alla nuova stagione. Approfittiamone, usiamo i fiori edibili e le erbe spontanee che le nostre campagne ci offrono. Prepararle è semplice: viole e primule per esempio si possono mangiare in insalata o appena scottate in acqua calda e poi condite.
Non dimentichiamo poi di portare in tavola i cereali: riso, orzo, farro, variandoli il più possibile negli stili di cottura e nella scelta. Servono per fornirci energia immediata, ricordandosi che vanno mangiati nelle giuste dosi perché i carboidrati che non usi poi si depositano e a partire da una certa età è poi difficile smaltirli.
Nella dieta mai devono mancare le proteine, soprattutto se in casa ci sono bambini. Per noi adulti va bene assumerne una porzione al giorno e se si scelgono le proteine vegetali il menu è ampio: legumi, tofu, seitan, tempeh da mangiare preferibilmente a pranzo con contorno di verdure, mentre a cena consiglio cereali con verdure perché richiedono una digestione molto più rapida e così quando andiamo a dormire anche i nostri organi possono riposare. Il mattino dopo si avrà poi più fame e si farà una colazione più ricca, utile per darci energia per cominciare la giornata. "Colazione da re, pranzo da principe e cena da povero" è un detto antico e molto saggio.
Questi miei consigli sono una raccomandazione per tutti, un invito a provare: non c’è niente da perdere, provate a seguirli per una settimana e vedete come vi trovate".

  • Foto
  • Foto
  • Foto
 
 

Dicono di noi ...

Viaggio in famiglia con la Rondine, durante la giornata si alternano le attività olistiche ai bagni di sole e di mare. Ozio e ricerca, esplorazione del territorio del Parco e convivialità arricchiscono la giornata di adulti e bambini. E proprio alle bambine e ai bambini è dedicata l’estate 2013: Nicoletta Poppi, formatrice in Teatro e Mediazione dei Conflitti e operatrice del Volo da anni, ha elaborato un fil rouge che accompagnerà per tutta l’estate le attività dedicate ai più piccoli con esperienze creative, artistiche, di contatto forte con la natura. Green Planet

Ho fatto due vacanze con il volo della rondine e mi piace... la tenda richiede di essere organizzati...La caratteristica é però che tutti i pasti sono pronti (e buoni), colazione pranzo e cena, il che cambia radicalmente l’idea di campeggio per me... stillicidio su trip advisor

Vacanza all inclusive in campeggio nella bellissima pineta del Parco naturale del Cilento, sulla spiaggia..." Proposta mare 2013 Terre Vicine I Viaggi di Repubblica

 

L'associazione

Il Volo della Rondine è specializzata nell'organizzazione di attività ecosostenibili e olistiche per il benessere della persona.
In primo piano la "Scuola di Cucina" con cui Il Volo della Rondine vuole promuovere l'arte della cucina naturale, basata sull'utilizzo di cereali integrali, proteine vegetali, verdure e legumi provenienti da agricoltura biologica, per comporre menù completi, senza rinunciare a golosi dessert light, senza zucchero.
Completa la proposta l'organizzazione di vacanze naturali, slow, dove l' alimentazione biologica e naturale, i corsi e le attività olistiche si incontrano tra terra e cielo con l'ecosistema di Parchi naturali, Aree marine Protette, Patrimoni Unesco.
Le attività delle vacanze e i corsi sono condotti da professionisti esperti e certificati, psicologi, counselor, insegnanti e ostetriche per le attività con i bambini, terapisti, massaggiatori e istruttori di yoga diplomati, Chef specializzati in macrobiotica e alimentazione naturale.